Avere dei segni particolari rende assolutamente unici al mondo. Questo dovrebbe essere un modo per volgere quelli che gli altri chiamano ‘difetti’, in pregi. Ma una tale forza d’animo non tutti riescono ad averla e in particolare quando si è molto giovani è difficile non abbattersi. Beatriz Pugliese è una ragazza di 22 anni che vive nella città di San Paolo, in Brasile. il caso ha voluto che sia nata con una rara condizione chiamata ‘nevo melanocitico congenito gigante’ che colpisce una persona ogni 50mila.
Un fatto veramente rarissimo. Questa ‘anomalia’ le ha provocato la comparsa di nei molto scuri e in alcuni casi molto grandi sull’80% della pelle. Come si può facilmente immaginare, la cosa le ha creato non pochi disagi. Quando andava a scuola, è stata presa di mira dai bulli, che l’hanno letteralmente perseguitata, affibbiandole nomignoli molto sgradevoli e offensivi. La chiamavano “scimmia” e la facevano sentire imbarazzata a causa del suo disturbo. Beatriz era veramente disperata e ci sono stati dei momenti in cui ha odiato il suo corpo, ma fortunatamente accanto ha sempre avuto una famiglia eccezionale.

L’ARTICOLO CONTINUA QUI SOTTO